Spedizioni Gratuite - a partire da €69|web@seu-roma.com

Psicologia e psicopatologia
dell’alimentazione

29.00 24.65

Il volume si propone di offrire conoscenze teoriche e linee guida operative utili per configurare e definire la formazione psicologica che deve far parte del bagaglio professionale del dietista.

AUTORI

  • Carlo Lesi

CATEGORIA
Alimentazione

Categoria:

Descrizione

Il volume si propone di offrire conoscenze teoriche e linee guida operative utili per configurare e definire la formazione psicologica che deve far parte del bagaglio professionale del dietista. A questa figura professionale, infatti, si rivolge un’utenza che dovrà intraprendere un percorso di cambiamento che sarebbe riduttivo considerare inerente solo il regime alimentare.

Modificare le abitudini ed il comportamento alimentare significa rivisitare diversi aspetti di sé con i quali l’individuo entra in dialogo dalla nascita e vi resta per l’intero ciclo di vita. Inoltre, chi si rivolge al dietista può – da subito o nel corso del trattamento – presentare un disagio collegato alla sfera dei Disturbi del Comportamento Alimentare.

Cosa fare in questi casi? Il dietista è un operatore che ha un ruolo chiave nei processi di prevenzione primaria, secondaria e di cura di queste patologie. Pertanto la sua formazione richiede un’attenzione e competenza specifica su questi aspetti.

Le due parti del volume “Per un’epistemologia della psicologia in dietistica” e “Il comportamento alimentare umano: aspetti fisiologici, socio-relazionali e psicopatologici” hanno la funzione di aiutare il dietista, in formazione o già avviato alla pratica professionale, ad orientarsi nella relazione con il paziente, con l’ulteriore obiettivo di prepararlo ad avviare un buon incontro con il gruppo-équipe in cui egli si trova ad operare. Viene così appositamente dedicato un ampio spazio all’approfondimento delle dinamiche di gruppo.

Partendo dall’illustrare il senso epistemologico della formazione psicologica del dietista, si descrive in un secondo tempo l’organizzazione della personalità umana, con particolare attenzione ai primi momenti di vita.

La “bussola” alimentare orienta la descrizione dello scenario familiare e sociale nel quale l’individuo costruisce le relazioni affettive. Ci si sofferma nella descrizione delle possibili psicopatologie alimentari, quali anoressia e bulimia, e altre sindromi. I servizi che rispondono alla crescente domanda di cura sono illustrati nelle loro diverse finalità e un approfondimento significativo viene dedicato al dietista al lavoro.

Il volume è corredato inoltre da una panoramica sulla ricerca per evidenziare l’apporto specifico del dietista nel formulare risposte utili e concrete in questo settore.
Il testo contiene in ultimo informazioni riguardanti gli aspetti deontologici e di etica professionale.

Professor Giacinto A.D. Miggiano
Presidente del Corso di Laurea in Dietistica, Facoltà di Medicina e Chirurgia,
Università Cattolica del Sacro Cuore, sede di Roma

Informazioni aggiuntive

ISBN

978-88-65150-49-8

Pubblicato

Ottobre 2011

Formato

Brossura

Pagine

200

Interno

Colori

Lingua

Italiano

Autori

Francesca Natascia Vasta
Psicoterapeuta, specialista in psicologia clinica , Università Cattolica del S. Cuore – Roma

Albertina Del Lungo
Psicoanalista (AIPA e IAP)
Dirigente Psicologo Policlinico Agostino Gemelli, Roma

Raffaella Girelli
Psicoterapeuta, specialista in psicologia clinica, Sapienza – Università di Roma

Risorse